Categorie
Pasqua 2020

VEGLIA PASQUALE: RESURREZIONE DI GESÙ

Sabato sera, prima di cena

Preparare:

  • la tovaglia
  • la Bibbia (segno su Esodo 14,15 e Matteo 28,1)
  • decorazioni di carta: ramoscelli d’ulivo, colomba, croce luminosa, mani intrecciate…
  • candele del battesimo, ciotola con acqua
  • un disegno con Cristo risorto, come il biglietto di auguri pasquale.

Un genitore legge: In questa notte santissima, nella quale Cristo Signore passò dalla morte alla vita, la chiesa chiama i suoi figli a vegliare in preghiera.

Preghiamo: O Padre, fa che le feste pasquali accendano in noi il desiderio del cielo e ci guidino, rinnovati nello spirito, alla festa dello splendore eterno. Per Cristo nostro Signore. AMEN.


Si accendono le candele.


Annuncio pasquale

Questa è la notte in cui hai liberato i figli d’Israele, nostri padri, dalla schiavitù d’Egitto, e li hai fatti passare illesi attraverso il Mar Rosso.

Questa è la notte in cui Cristo, spezzando i vincoli della morte,

risorge vittorioso dal sepolcro.

Il santo mistero di questa notte sconfigge il male, lava le colpe,

restituisce l’innocenza ai peccatori, la gioia agli afflitti.

O notte veramente gloriosa, che ricongiunge la terra al cielo e

l’uomo al suo creatore.

Ti preghiamo, dunque, Signore, che questo cero, illumini l’oscurità

della notte, risplenda di luce che mai si spegne.


Lasciamo una candela accesa al centro della tavola e ascoltiamo la Parola di Dio.


Esodo 14,15-15,1

14,15 Il Signore disse a Mosè: «Perché gridi verso di me? Ordina agli Israeliti di riprendere il cammino. 16 Tu intanto alza il bastone, stendi la mano sul mare e dividilo, perché gli Israeliti entrino nel mare all’asciutto. 17 Ecco io rendo ostinato il cuore degli Egiziani, così che entrino dietro di loro e io dimostri la mia gloria sul faraone e tutto il suo esercito, sui suoi carri e sui suoi cavalieri. 18 Gli Egiziani sapranno che io sono il Signore, quando dimostrerò la mia gloria contro il faraone, i suoi carri e i suoi cavalieri».
19 L’angelo di Dio, che precedeva l’accampamento d’Israele, cambiò posto e passò indietro. Anche la colonna di nube si mosse e dal davanti passò indietro. 20 Venne così a trovarsi tra l’accampamento degli Egiziani e quello d’Israele. Ora la nube era tenebrosa per gli uni, mentre per gli altri illuminava la notte; così gli uni non poterono avvicinarsi agli altri durante tutta la notte.
21 Allora Mosè stese la mano sul mare. E il Signore, durante tutta la notte, risospinse il mare con un forte vento d’oriente, rendendolo asciutto; le acque si divisero. 22 Gli Israeliti entrarono nel mare asciutto, mentre le acque erano per loro una muraglia a destra e a sinistra. 23 Gli Egiziani li inseguirono con tutti i cavalli del faraone, i suoi carri e i suoi cavalieri, entrando dietro di loro in mezzo al mare.
24 Ma alla veglia del mattino il Signore dalla colonna di fuoco e di nube gettò uno sguardo sul campo degli Egiziani e lo mise in rotta. 25 Frenò le ruote dei loro carri, così che a stento riuscivano a spingerle. Allora gli Egiziani dissero: «Fuggiamo di fronte a Israele, perché il Signore combatte per loro contro gli Egiziani!».
26 Il Signore disse a Mosè: «Stendi la mano sul mare: le acque si riversino sugli Egiziani, sui loro carri e i loro cavalieri».
27 Mosè stese la mano sul mare e il mare, sul far del mattino, tornò al suo livello consueto, mentre gli Egiziani, fuggendo, gli si dirigevano contro. Il Signore li travolse così in mezzo al mare. 28 Le acque ritornarono e sommersero i carri e i cavalieri di tutto l’esercito del faraone, che erano entrati nel mare dietro a Israele: non ne scampò neppure uno. 29 Invece gli Israeliti avevano camminato sull’asciutto in mezzo al mare, mentre le acque erano per loro una muraglia a destra e a sinistra. 30 In quel giorno il Signore salvò Israele dalla mano degli Egiziani e Israele vide gli Egiziani morti sulla riva del mare; 31 Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l’Egitto e il popolo temette il Signore e credette in lui e nel suo servo Mosè.

15,1 Allora Mosè e gli Israeliti cantarono questo canto al Signore e dissero:
«Voglio cantare in onore del Signore:
perché ha mirabilmente trionfato,
ha gettato in mare
cavallo e cavaliere.


Alleluia, Alleluia, Alleluia.

Celebrate il Signore, perché è buono, perché eterna è la sua misericordia.

Alleluia, Alleluia, Alleluia.


Matteo 28,1-10

1 Passato il sabato, all’alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l’altra Maria andarono a visitare il sepolcro. 2 Ed ecco che vi fu un gran terremoto: un angelo del Signore, sceso dal cielo, si accostò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. 3 Il suo aspetto era come la folgore e il suo vestito bianco come la neve. 4 Per lo spavento che ebbero di lui le guardie tremarono tramortite. 5 Ma l’angelo disse alle donne: «Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. 6 Non è qui. È risorto, come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto. 7 Presto, andate a dire ai suoi discepoli: È risuscitato dai morti, e ora vi precede in Galilea; là lo vedrete. Ecco, io ve l’ho detto». 8 Abbandonato in fretta il sepolcro, con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annunzio ai suoi discepoli.
9 Ed ecco Gesù venne loro incontro dicendo: «Salute a voi». Ed esse, avvicinatesi, gli presero i piedi e lo adorarono. 10 Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e là mi vedranno».


Preghiera di benedizione

Mettiamo in centro la ciotola d’acqua.

Ti preghiamo, Padre, benedici quest’acqua, che ci ricorda il nostro battesimo. Rendici fedeli allo Spirito Santo che ci hai donato, gioiosi testimoni del tuo amore, per Cristo nostro Signore. Amen.


Rinnoviamo le promesse battesimali

Genitore: Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli d Dio?

RINUNCIAMO.

Rinunciate alle seduzioni del male, per non lasciarvi dominare dal peccato?

RINUNCIAMO

Rinunciate a satana, origine e causa di ogni peccato?

RINUNCIAMO

Credete in Dio Padre onnipotente, in Gesù Cristo morto e risorto per noi, nello Spirito santo?

CREDO.

Dio Padre onnipotente ci custodisca con la sua grazia per la vita eterna. AMEN.


Ognuno con l’acqua benedetta si fa il segno della croce.

Poi, tenendosi per mano..

PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI …

Preghiamo: Infondi in noi, o Padre, lo Spirito Santo, perché viviamo concordi nel vincolo del tuo amore. Per Cristo nostro Signore. AMEN

– Portiamo a tutti la gioia del Signore risorto. Alleluia, Alleluia

Rendiamo grazie a Dio, Alleluia, Alleluia.


Scambio degli auguri, e si inizia la cena.

Lascia un commento